Fac-simile delibera di adesione al CRELP FVG
OGGETTO: ADESIONE AL COORDINAMENTO REGIONALE ENTI LOCALI PER LA PACE.
IL CONSIGLIO COMUNALE/PROVINCIALE/REGIONALE

RICORDATO che l’Assemblea degli enti locali denuclearizzati svoltasi a Perugia il 12 ottobre 1986 ha deliberato di dare corso alla costituzione del Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace quale associazione non riconosciuta sino alla data del 2100;

DATO ATTO che tale associazione ha la sua sede legale a Perugia, presso l’Ufficio per la Pace della Provincia di Perugia;

DATO ATTO che allo stesso Coordinamento nazionale ha fatto seguito la costituzione di alcuni coordinamenti regionali: tale soluzione organizzativa è stata suggerita da esigenze di decentramento, partecipazione ed efficacia dell’azione;

PRESO ATTO che il 13 maggio 2002 si è costituito il Coordinamento Regionale Enti Locali per la Pace (di seguito: C.R.E.L.P.) del Friuli Venezia Giulia;

VISTO lo schema di statuto del C.R.E.L.P., allegato al presente atto;

EVIDENZIATO
che l’istituito C.R.E.L.P. non ha scopo di lucro e che gli scopi da perseguirsi sono, in dettaglio:

1. Operare per una generalizzazione di una cultura di pace mediante l’approfondimento e la riflessione sulle tematiche della pace, così come previsto anche dalla vigente legislazione regionale in materia;

2. Promuovere le iniziative di solidarietà rispetto a tutte le situazioni che possano compromettere il processo di pace (richiamo alla legge sulla cooperazione);

3. Operare in collaborazione con le Istituzioni Scolastiche ed Universitarie, le agenzie educative e le associazioni della Società civile;

4. Assicurare il collegamento con il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e favorire la partecipazione degli Enti Locali del Friuli Venezia Giulia alle Conferenze nazionali ed internazionali indette sui temi di interesse;

5. Realizzare un archivio regionale delle attività per la pace degli Enti Locali;

6. Promuovere il Coordinamento Regionale e lo sviluppo di iniziative comuni, lo scambio di informazioni ed esperienze tra gli Enti Locali impegnati sui diversi problemi della pace;

7. Promuovere l’adesione del maggior numero possibile di Enti Locali al Coordinamento Regionale;

8. Diffondere e far conoscere la propria attività.

CONSIDERATI i numerosi problemi economici, politici e sociali che sono causa di drammatiche guerre in tutti i continenti e di enormi sofferenze per miliardi di persone;

RITENUTO che la pace è un diritto fondamentale delle persone e dei popoli e che non vi possa essere pace se non mediante la realizzazione della giustizia e il pieno rispetto dei diritti dell’uomo e dei popoli;

CONSIDERATO il ruolo che gli enti locali; quali portatori degli interessi della comunità; possono svolgere nella promozione e diffusione della cultura di pace;

PRESO ATTO delle modalità di adesione al C.R.E.L.P. indicate dagli articoli 5 e 6 dello Statuto;

RITENUTO, quindi, di aderire al C.R.E.L.P. , approvandone lo schema di statuto allegato;

CONSIDERATO

RITENUTO……

ACQUISITI i pareri espressi ai sensi dell’articolo 49 T.U.EE.LL.;

SENTITI gli interventi ….

CON votazione palese, avente il seguente esito:

Favorevoli

Contrari

Astenuti

DELIBERA

1. di dare atto di quanto svolto in premessa;

2. di aderire al Coordinamento Regionale Enti Locali per la Pace del Friuli Venezia Giulia, sostenendone le attività;

3. di approvare lo schema di statuto allegato, quale parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

4. di inviare copia del presente provvedimento al CRELP presso il Comune di Tavagnacco in piazza Indipendenza, 1 a Feletto Umberto per la formale iscrizione nel libro degli associati.