Marcia Perugia-Assisi, 9 ottobre 2016

Scuole in cammino per la pace e la fraternità

In marcia da Perugia ad Assisi: una grande iniziativa di educazione alla pace, ai diritti umani e alla cittadinanza responsabile

Scuole in cammino per la pace e la fraternità

Domenica 9 ottobre 2016 In marcia per la pace da Perugia ad Assisi
Domenica 9 ottobre 2016 si svolgerà una nuova Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fraternità.

Protagonisti della Marcia saranno le scuole, gli studenti, gli insegnanti e i dirigenti scolastici impegnati nei tanti percorsi di educazione alla cittadinanza (italiana, europea, glocale) e alla Costituzione, alla pace e ai diritti umani, alla legalità, al dialogo interculturale e all’ambiente sostenibile.

* * *

La Marcia Perugia-Assisi è parte integrante del Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica “Pace, fraternità e dialogo. Sui passi di Francesco” 2015-2016 predisposto d’intesa tra la Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione, la partecipazione e la Comunicazione del MIUR e il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i Diritti Umani, la Rete nazionale delle scuole per la pace e i diritti umani, la Rivista “San Francesco Patrono d’Italia” curata dai Francescani del Sacro Convento d’Assisi e la Tavola della pace.

La Marcia è un’altra importante tappa del Programma pluriennale 2014-2018 “Dalla Grande Guerra alla Grande Pace” che intende promuovere la riscoperta del grande valore della pace a partire dalla memoria della prima guerra mondiale.

* * *

La Marcia Perugia-Assisi è una grande iniziativa di educazione alla pace, ai diritti umani e alla cittadinanza responsabile.

Organizzare la partecipazione alla Marcia è un modo concreto per:

1. dare avvio al nuovo anno scolastico all’insegna dell’educazione alla cittadinanza responsabile, alla pace e ai diritti umani;

2. consentire agli studenti di essere protagonisti di una grande iniziativa per la pace e la fraternità;

3. valorizzare le molte attività realizzate dalle scuole per promuovere tra i nostri giovani la conoscenza e il rispetto dell’altro, il dialogo interculturale, l’integrazione, la convivenza, l’educazione alla pace, ai diritti umani, alla legalità e alla cittadinanza (italiana, europea, glocale);

4. sostenere i dirigenti scolastici e gli insegnanti che cercano di trasformare la scuola in un luogo dove si studia e s’impara la pace, dove si vive e si cresce in pace nel riconoscimento e nel rispetto dei diritti umani.
Perché partecipare?

La Marcia è un’esperienza unica di cittadinanza attiva, di partecipazione civile e di crescita personale da inserire nel percorso formativo di ogni studente.

Partecipare alla Marcia Perugia-Assisi vuol dire:

• scoprire la bellezza e la voglia di “camminare insieme” come condizione umana di vita, per una crescita reciproca;

• dare libera espressione alle proprie idee di pace e di giustizia;

• fare una bella esperienza comunitaria alla riscoperta del valore della pace e della fraternità;

• riflettere sul contributo che ciascuno può dare alla costruzione di un mondo più giusto e solidale;

• dare voce alla domanda di pace e giustizia di tanti popoli e persone.

La partecipazione alla Marcia si configura come possibilità di trasformare una visita d’istruzione di più giorni in un forte momento didattico e progettuale in cui confrontarsi, imparare, elaborare progetti ed assumere impegni concreti assieme a studenti provenienti da tutta Italia.


Cosa possiamo fare?
Come ci prepariamo alla Marcia?

La Marcia PerugiAssisi del 9 ottobre 2016 è una grande occasione per promuovere il protagonismo degli studenti di tutte le età e rafforzare le loro capacità organizzative.

Gli studenti, organizzati in una o più classi, sono chiamati a:

1. organizzare la Marcia PerugiAssisi pensando alle ragioni, ai contenuti, agli obiettivi, al programma ma anche agli aspetti organizzativi;

2. organizzare la partecipazione alla Marcia PerugiAssisi pensando a come coinvolgere altri studenti ma anche a come affrontare e risolvere i problemi organizzativi.

Ecco alcune delle attività da progettare:
• gestione dell’accoglienza dei partecipanti al momento della partenza a Perugia;
• gestione della testa del corteo (portare lo striscione di apertura, la grande bandiera della pace, cartelli,..);
• interventi e letture di testi, poesie,…
• esibizioni canore e musicali;
• esibizioni di cartelli e striscioni;
• gestione della manifestazione conclusiva ad Assisi;
• gestione della comunicazione web prima e durante la Marcia;
• …

Si può cominciare cercando di rispondere insieme ad alcune domande:

1. Che cos’è la Marcia PerugiAssisi?
2. Perché vogliamo partecipare?
3. Perché organizzare una Marcia per la pace?
4. Come la organizziamo?
5. Cosa dobbiamo fare per partecipare?
6. Cosa vogliamo fare noi quel giorno?
7. Come ci prepariamo?
8. Cosa facciamo dopo la Marcia?


Alcune informazioni pratiche

La Marcia partirà dai Giardini del Frontone di Perugia alle 9.00 e arriverà alla Rocca Maggiore di Assisi alle 15.00 dove si svolgerà la manifestazione conclusiva. La chiusura della giornata è prevista alle ore 16.30.

Ogni scuola può decidere in quale modo intende partecipare alla Marcia. Le scuole possono:

1. effettuare l’intero percorso della Marcia (circa 24 chilometri);

2. effettuare un tratto della Marcia partendo da uno dei luoghi attraversati dalla Marcia (Ponte San Giovanni, Collestrada, Ospedalicchio, Bastia);

3. attendere l’arrivo della Marcia a Santa Maria degli Angeli e poi fare l’ultimo tratto del percorso (circa 5 chilometri);

4. attendere l’arrivo della Marcia in piazza San Francesco ad Assisi e poi fare l’ultimo tratto del percorso (circa 1 chilometro);

5. attendere l’arrivo della Marcia alla Rocca di Assisi e partecipare alla manifestazione conclusiva.